Rio 2 – Missione Amazzonia

Regia: Carlos Saldanha
Anno: 2014

Il film più carioca dell’anno.

Esce il 17 aprile 2014 in Italia Rio 2 – Missione Amazzonia diretto da Carlos Saldanha. Il sequel del Blu Sky Studio ci porta questa volta nella misteriosa foresta Amazzonica in compagnia di tutto il vecchio cast di Rio.

Blu e Gioiel si sono sposati e hanno avuto tre piccoli macao. Anche Tullio e Linda si sono sposati e continuano le loro ricerche per la salvaguardia delle specie volatili brasiliane in estinzione. In uno dei loro viaggi nella foresta Amazzonica, Tullio e Linda scoprono l’esistenza di altre specie di macao. Blue e Gioiel non sono più gli unici esemplari rimasti della loro specie. La coppia decide allora di partire con tutta la famiglia e i fidati amici alla volta della giungla. Blu si ritroverà ad affrontare la natura selvaggia, il padre di Gioiel, un affascinante amico d’infanzia e la deforestazione dell’Amazzonia.

Ciò che colpisce di Rio questa volta sono le coreografie e i colori vivaci; sembrano quasi fare da anticipazione allo spirito dei Mondiali 2014. Gli animatori del Blue Sky Studio danno il loro meglio nella scena della partita di calcio: un mix tra il Quidditch, calcio bailado e Carimbò. Gli animatori confessano di essere degli appassionati di calcio e di essersi ispirati ai loro idoli, Neymar e Messi, per realizzare le animazioni. Nella colonna sonora ritrovano i ritmi della samba uniti all’R&B, funky e Show music. Tra gli interpreti troviamo Sérgio Mendes, Bruno Mars e Kristin Chenoweth.

Si potrebbe dire che musica e colori dominano sulla sceneggiatura. Per la seconda volta gli studi di animazione della Century Fox non riescono a rendere Rio qualcosa di più che una commedia per bambini. La famiglia di Blu sembra una banale famiglia americana: due giovani genitori alle prese con un figlio iperattivo, una figlia troppo curiosa e un’adolescente svogliata e introversa. Il tema del ritorno alle origini viene di nuovo solo sfiorato.

Guardando Rio 2-Missione Amazzonia vi potrebbero venire in mente altri lungometraggi. Ad esempio Ti presento i miei (Jay Roach, 2000) per l’incontro di Rio con il padre di Gioiel. Ben Stiller però riusciva a essere un genero più divertente di Jesse Eisenberg, voce originale di Blu. Un riferimento a Madagascar (Dreamworks, 2008) è d’obbligo; il viaggio del il gruppo verso la terra d’origine infatti tocca entrambi i film. E per finire un riferimento al film Avatar (James Cameon, 20009) per l’ambientazione e le prove che Blu deve affrontare.

Rio 2-Missione Amazzonia è un film perfetto per una serata in famiglia.

Add Comment