Bloodshot

0
585
bloodshot

Regia: David S.F. Wilson
Anno: 2020
Per tutti i seguaci dell’attore, regista e produttore Vin Diesel, famoso tra gli altri per i ruoli di Dominic Toretto nella saga “Fast and Furious” e dello spericolato Xander Cage in “xXx”, nonché per gli appassionati dell’omonima serie di fumetti edita in Italia da Star Comics per Valiant Entertainment creata da Kevin Van Hook e Yvel Guichet, ecco un action movie fantascientifico all’altezza delle aspettative diretto da un David S.F. Wilson al debutto alla regia per il grande schermo.

Ray Garrison, un soldato particolarmente abile e dedito alla risoluzione di missioni ad alto rischio, viene rapito insieme alla moglie (Talulah Riley) senza apparente motivo ed entrambi vengono uccisi. L’uomo viene però riportato in vita dalla RST Corporation, una società capitanata dal Dottor Emil Harting (Guy Pearce di Iron Man 3), che si occupa di sperimentazioni umane legate alla nanotecnologia. Inizialmente privo di memoria Ray si scopre dotato di una forza sovraumana e una capacità di guarire immediatamente da ferite letali, dovute alla trasfusione completa nel suo sangue di nanoparticelle che gli permettono inoltre di interagire a proprio piacimento con qualsiasi tipo di server o altre forme di tecnologia.

Improvvisamente però i suoi ricordi cominciano a riaffiorare, e Ray si trasforma in una macchina da guerra impossibile da fermare spinta da una sete cieca di vendetta.
Qualcosa però non torna, e grazie a KT, un membro del team interpretato dalla bellezza latina Eiza Gonzalez di “Hobbs&Shaw” e di “I Care a lot” e ad un genio dell’informatica e di tecnologie avanzate Wilfred Wigans (Lamorne Morris della sitcom “New Girl”) il nostro eroe capirà di essere stato manipolato e che quella che aveva vissuto fino a quel momento era stata una realtà costruita appositamente per lui.

Un’ultima vendetta contro i suoi reali nemici forse gli renderà finalmente la libertà e un futuro diverso e carico di speranza, poiché come dice lui stesso nel film “ciò che eravamo non deve stabilire ciò che saremo”.

Nella pellicola troviamo con piacere anche un “pezzo” di Italia. Alcune scene sono infatti girate ad Atrani, sulla Statale Amalfitana e alcune inquadrature mostrano chiaramente la bellissima Costiera, nella quale Ray e la moglie si concedono una vacanza dopo l’ennesima missione e prima che un ipotetico nemico gli porti inspiegabilmente via la felicità.

C’è anche spazio per Budapest, capitale ungherese molto utilizzata negli ultimi anni dalle produzioni americane. Seguendo il convoglio di auto blindate nel quale viene trasportato l’obiettivo di Ray, possiamo ammirare infatti l’affascinante Palazzo del Parlamento, il lungo Danubio, il famoso Ponte delle Catene che conduce alla piazza Clark Adam dalla quale si accede alla galleria in cui avverrà il massacro caratterizzato, per volere del regista, da corpi volanti e farina sparsa ovunque.

Il film, distribuito dalla Sony Pictures Releasing, è uscito nelle sale cinematografiche statunitensi il 13 Marzo 2020 ottenendo ottimi incassi, stroncati però quasi immediatamente dalla chiusura forzata dei cinema causata dalla pandemia. Per lo stesso motivo in Italia il film è stato distribuito direttamente nei canali on demand ed è ora disponibile sulla piattaforma Netflix.